Moto itinerario: DOLOMITI FRIULANE

La distanza totale è:
Estendi il raggio di ricerca hotel a: 50 km

Centra mappa Nascondi BH

Potete muovervi sulla mappa usando le frecce o trascinando la mappa con il mouse, usare lo zoom cliccando sul + o sul - sulla sinistra della mappa e le opzioni "mappa" "satellite" o "ibrida" per cambiare il tipo di visualizzazione.

Clicca sulle icone della legenda per visualizzare la singola categoria.

Legenda:

  •  Hotel Hotel
  •  B&B Bed & Breakfast
  •  Agriturismo Agriturismi
  •  Residence Residence
  •  Albergo Albergo
  •  Centro turistico Centro turistico
  •  Case vacanza Case vacanza
  •  Ostello Ostello
  •  Camping Camping
  •  Rifugio Rifugio
  •  Garnì Garnì
  •  Affittacamere Affittacamere
  •  Appartamento Appartamento
  •  Visualizza tutti

Potete muovervi sulla mappa usando le frecce o trascinando la mappa con il mouse, usare lo zoom cliccando sul + o sul - sulla sinistra della mappa e le opzioni "mappa" "satellite" o "ibrida" per cambiare il tipo di visualizzazione.

Descrizione dell'itinerario in moto

Partiamo da Maniago, nota per l'arte fabbrile, che assegna a Maniago il nome di città del coltello. Da visitare il Museo dell'arte fabbrile e delle coltellerie aperto al pubblico dal 1998. La cittadina sorge in una piana ai piedi delle Prealpi Carniche, che si estendono alle spalle dell'abitato.
Da qui prendiamo la SP2 che ci porta a Meduno e proseguiamo, passando per Sequals e Valeriano, verso Pinzano al Tagliamento.
La posizione geografica del territorio, si trova nella fascia di transizione tra l'alta pianura friulana e i primi rilievi pedemontani. Il paese è noto per il ponte sul fiume Tagliamento, da cui si gode di una vista spettacolare sul greto del fiume e sui dolci paesaggi circostanti.

Superato l’abitato di Clauzetto, definito il balcone del Friuli per la sua posizione geografica, ci dirigiamo nell’alta Val Tramontina e più precisamente a Tramonti di Sopra.
Da qui proseguiamo verso Poffabro. Il borgo è famoso per la sua architettura rurale, con le tipiche case in pietra dai ballatoi in legno, tanto da essere considerato uno dei cento borghi più belli d’Italia.
Prendendo la SP63 e passando per Andreis e Barcis, svoltiamo a destra sulla SR251 fino ad arrivare a Cimolais.
Gran parte del territorio è compreso nel Parco naturale delle Dolomiti Friulane. La cima più famosa e caratteristica è il Campanile di Val Montanaia, una guglia di bellezza spettacolare e selvaggia, alta 300 metri.

Raggiungiamo ora Piancavallo, ampio e soleggiato altopiano a nord di Pordenone, meta ideale per svolgere numerose attività all'aria aperta e, passando per Aviano rientriamo a Maniago dove si conclude il nostro viaggio.

Strutture nelle vicinanze dell'itinerario

€ 35,00
Info


Immerso tra le colline più belle del Friuli, all’interno dell’antico muro che delimitava il complesso del Castello di Brazzà troverete La Roncol


€ 40,00
Info
stella stella stella


L’Hotel alla Fonte di Arta Terme *** è l’albergo ideale per chi vuole passare una vacanza o un week end all’insegna del relax e della buona cuc