Descrizione dell'itinerario in moto

Partiamo da Viterbo che vanta il più vasto centro storico medioevale d’Europa e ci dirigiamo verso Tuscania attraverso la SP2.
Nella campagna tuscanese sono disseminate numerose necropoli risalenti all'età etrusca. Nelle necropoli sono presenti principalmente sepolcri di tipo rupestre con banchine, o con sarcofagi per la deposizione dei corpi.

Da qui imbocchiamo la SP12 che ci porta a Marta. Il borgo medievale è arroccato su un colle dal quale si domina la vista sul lago e le case in tufo, con le caratteristiche viuzze, scalinate, passaggi ed angoli suggestiva che sono a loro volta dominate dalla possente Torre dell'Orologio di forma ottagonale.
In questa cittadina lacustre possiamo degustare la Cannaiola, un vino da dessert tipico martano. Il vino viene servito insieme a dolci secchi di produzione locale come i "Tozzetti" con le nocciole, le ciambelline al vino, le ciambelline all'anice, le crostate di frutta, i "ravioli" dolci con la ricotta.

Costeggiando l’omonimo lago arriviamo a Bolsena con il suo territorio compreso tra le sponde del lago e le alture che costituivano l'orlo dell'antico cono vulcanico.
Da visitare la Chiesa di Santa Cristina in stile romanico, famosa per il miracolo eucaristico di Bolsena. Secondo quanto tramandato dalla tradizione nel 1263 un sacerdote boemo iniziò a dubitare della reale presenza di Gesù nell'ostia e nel vino consacrati. Il sacerdote si recò allora in pellegrinaggio a Roma, per pregare sulla tomba di Pietro e fugare i suoi dubbi. Al rientro si fermò a pernottare a Bolsena, dove i dubbi di fede lo assalirono nuovamente. Il giorno successivo celebrò la messa nella chiesa di Santa Cristina dove, al momento della consacrazione, l'ostia cominciò a sanguinare sul corporale.

Prendiamo ora la SR2 e arriviamo a Montefiascone, terra di produzione di vini DOC, per poi proseguire alla volta di Bagnoregio.
Da qui prendiamo la SP6 e la SP12 per poi imboccare la SR71 che ci porterà a Orvieto, dove si conclude il nostro viaggio.
Siamo nel settore sud-occidentale dell’Umbria. Qui possiamo ammirare il Duomo, capolavoro dell'architettura gotica italiana e Piazza della Repubblica con la Chiesa di Sant'Andrea, costruita sulle rovine di una chiesa paleocristiana.

Strutture nelle vicinanze dell'itinerario
stella stella stella


L'hotel TUSCIA è situato nel centro storico di Viterbo in prossimità del quartiere medioevale e dei principali monumenti e servizi della città.