Motoitinerari: LA VALLE DEL FORTORE

Clicca qui per interagire con la mappa

Descrizione dell'itinerario in moto

Questo Tour, di circa 150 km, si snoda prevalentemente in collina, con belle ” pieghe ” , stupendi paesaggi e tanta storia!

Partiamo da Campobasso, percorriamo qualche km e appena fuori dal centro abitato, una prima serie di curve ci accompagna fino a Gildone, un piccolo centro abitato che conserva una prestigiosa opera d’arte.

Si tratta di un trittico avente nella lunetta il Redentore crocifisso, nel mezzo la Madonna col Bambino con l’Adorazione di Sant’Antonio Abate e Sant’Antonio di Padova e nel basso l’ultima cena.

Ripartiamo in direzione Jelsi, attraversiamo il centro abitato e iniziamo a scendere verso Gambatesa, dove ad attenderci, sul Colle Serrone, c’è il castello Medievale, che conserva numerosi affreschi e che nel suo insieme costituisce una testimonianza di arte di notevole livello artistico.

Dopo una breve visita, proseguiamo verso Macchia Valfortore, per ammirare il Lago di Occhito, il più grande lago artificiale di Italia e secondo in Europa.

Ci muoviamo in direzione Pietracatella, attraversiamo il centro abito e ci immettiamo sulla bretella che porta a Sant’Elia a Pianisi.

Questo tratto, di circa 7 km, è molto panoramico ma allo stesso tempo, le numerose curve, invitano a tante belle pieghe.

In questo comune, per quattro anni, ha vissuto da giovane frate, San Pio da Pietrelcina. Proprio qui ebbe la sua prima bilocazione, gli apparve la Madonna mentre era in preghiera.

Attraversiamo la piazza principale e ci dirigiamo verso Matrice, dove ad attenderci c’è la chiesa di Santa Maria della Strada, eretta a monumento nazionale nel 1989, che rappresenta uno dei migliori esempi di architettura romanica del Sud Italia.

Dopo una breve visita ripartiamo in direzione Montagano , importante per il sito archeologico di Fugifulae, nel quale sorge l’abbazia di Santa Maria, dove, nel 1230, studiò e prese i voti Papa Pietro Celestino V e finiamo il nostro giro rientrando a Campobasso.

Fonte: www.viviilmolise.it

Strutture nelle vicinanze dell'itinerario